Il giuoco delle perle di vetro, Hermann Hesse

 

Il gioco delle perle di vetro racconta di un ordine monastico composto di soli intellettuali e collocato nella immaginaria regione di "Castalia".  Il protagonista è Josef Knecht, un orfanello che per le sue doti musicali, viene ammesso fin da piccolo a questo ordine.

Josef fin da piccolo dimostra incredibili capacità tant’é che, in età matura, riceve la massima carica dell’ordine monastico. La vita data per l’ordine, i continui impegni e le grandi responsabilità però iniziano a opprimere e si manifesta la voglia di conoscere il mondo fuori dalla Castalia. Lascia così la massima carica per darsi ad una vita da uomo libero.

Il romanzo è ambientato nel futuro e narra di un mondo che potrebbe essere più che della storia personale del protagonista. Scritto durante gli anni bui del nazismo si presta a diverse chiavi di lettura, tra le righe però si riescono a leggere le profonde critiche mosse ad una società che si reputa perfetta.

 

Un libro molto bello, premio nobel della letteratura nel 1946.

 

                                                                                                Indice Recensioni