Germinale, Emile Zolà.

 

È  un autentico capolavoro di denuncia sociale. Già dalle prime pagine si può intuire la desolazione e la povertà che accompagneranno il lettore per tutto il libro. I protagonisti sono gli abitanti di un piccolo paese.  Tutta la loro vita, il loro futuro è legato al duro lavoro in miniera che rovina la salute, malpaga e porta via numerose vite per le pessime condizioni di lavoro.

Anche per i bambini non c’è altro futuro oltre alla miniera.

In questo clima di desolazione, uno straniero da ai minatori il dono di poter  sperare in un futuro migliore. Da cui parte una sfrenata e commovente lotta di classe.

 

È impossibile non affezionarsi, non commuoversi e non arrabbiarsi…è impossibile rimanere impassibili e non lottare assieme ai protagonisti nella speranza di un futuro migliore.

 

                                                                                                     Indice Recensioni