La voce del violino, Andrea Camilleri

 

Questo romanzo fa parte della saga avente come protagonista il commissario Salvo Montalbano, resa famosa dal piccolo schermo. L’ambientazione é la Sicilia provinciale: rurale e aspra, con il mare a fare da sfondo oltre che casa di Montalbano anche all’intero paesino. Un bel romanzo giallo che inizia con la scoperta di un cadavere che rompe la monotonia di un commissariato di provincia nella quale non succede mai nulla di importante. La vicenda cresce e si gonfia attirando l’attenzione dei media e Montalbano avrà non poco filo da torcere per sbrogliare una matassa che dopo ogni pagina diviene sempre più imtrigate e avvincente. Ci troviamo di fronte a giallo in stiel classico in cui lo stile decisamente audace di Camilleri da una pennellata di colore ed aiuta sensibilmente a creare l’atmosfera. Il lessico é quello siciliano e molti termini dialettali rendono bene il suono della Sicilia, inseriti sempre sapientemente dall’autore in modo da risultare comprensibili anche a chi non conosce questo dialetto.

 

Nel complesso un bel giallo, avvincente e appassionante dal principio all’epilogo.

                                                                                            Indice Recensioni