L'equazione impossibile, Mario Livio

 

E' un libro che vuole essere un testo divulgativo sull'argomento della simmetria. Tuttavia la lettura è abbastanza scorrevole in quanto procede per piccoli passi. Partendo dalla storia che ha portato alla risoluzione delle equazioni lineari e paraboliche, passa per le cubiche e le quartiche, approdando finalmente alla ricerca di una formula che risolvesse le equazioni di quinto grado. L'equazione impossibile appunto.

Ed è in questo punto della storia che entrano in scena due geni della matematica, che per una serie di bizzarre coincidenze del destino hanno vissuto due vite straordinariamente simili tra loro e che tragicamente si sono spenti a poco più di vent'anni: Niels Hendrik Abel e Evariste Galois.

Soprattutto il secondo dei due, protagonista del libro, cercando di risolvere l'equazione impossibile, creò una nuova branca della matematica: la teoria dei gruppi, la quale costituisce la base della simmetria e quindi di una serie di teorie che spaziano dall'arte alla psicologia comportamentale, dalla chimica alla fisica subparticellare, e che forse costituirà la base di una teoria omnicomprensiva del cosmo, la teoria del tutto.

Romanzo appassionante sia per l'enfasi con cui è l'autore ci guida nel regno della simmetria sia per i contenuti che esso racchiude.

 

Malgrado sia un testo da leggere con attenzione e concentrazione esso è, a mio parere, un ottimo punto di partenza per comprendere la teoria dei gruppi, anche per chi la matematica la mastica poco.

                                                                                            Indice Recensioni